Home » Cavalieri Scelti » Võ Sư Daniele Ciafro 3° Dang

Võ Sư Daniele Ciafro 3° Dang

Võ Sư  Daniele Ciafro 3° Dang - Phuong Long Italia

CAVALIERE DELL'AQUILA

 

 Responsabile Tecnico Regione Toscana

 

 

Daniele CIAFRO è nato a Firenze il 10/12/1973: inizia la pratica delle Arti Marziali da bambino (1979) prima col Judo (Filpj) e poi col Karate-Do –Shotokan-, nella federazione Ski del Maestro Miura e successivamente nella Fikta del Maestro Shirai, praticamente le uniche discipline orientali presenti sul territorio toscano in quell’epoca.

 

Verso la fine degli anni ottanta si avvicina anche al Tai Chi Chuan e all’Aiki-Do della Ki No Kenkyukai Italia di Koichi Tohei ma per poco tempo perché subito agli inizi degli anni Novanta trova, nascosta nell’Oratorio Salesiano di via Gioberti in Firenze, a 2 passi dal centro storico della Capitale del Rinascimento, quella che sarà per lui non solo un’Arte Marziale dai profondi valori educativi e di una straordinaria ricchezza tecnica ma uno strumento col quale migliorerà tutta la sua vita, sia da un punto di vista prettamente fisico e mentale che sotto l’aspetto spirituale.

 

Daniele ha avuto la fortuna di trovare in Claudio CANTORO, uno degli istruttori più validi dell’Unione, l’insegnante che ha saputo trasmettergli la passione per questa nobile Arte Marziale e regalargli nella sua interezza questo bellissimo "dono" fornendo a Daniele quegli strumenti necessari per trasmettere ad altri il Qwan Ki Do.

 

Alla fine del 1993 si arruola nella Polizia di Stato e per sua fortuna viene mandato a fare il corso di addestramento proprio a Milano, sede del Qwan Ki Do Nazionale… Sembra che la sorte gli strizzi l’occhio e a distanza di anni lui stesso dice che forse era scritto nel suo destino che sarebbe entrato a far parte di questa Famiglia!!!

 

E’ grazie a questa trasferta che viene a contatto con il Maestro Roberto VISMARA nel quale scopre non solo un grande Maestro ma anche una persona davvero speciale.

In lui Daniele trova anche un grande amico sempre pronto ad ascoltare e a dare aiuto nei momenti di bisogno, non soltanto per ciò che riguarda la pratica ma anche sotto l’aspetto umano.

Attraverso la sua guida Daniele, come tutti i praticanti che amano il Qwan Ki Do, approda alle lezioni e agli stages del Maestro Fondatore Pham Xuan TONG.

 

Nel 2000 è selezionato nella Squadra Nazionale di Tecnica

 

Nel settembre 2005 viene nominato Coordinatore Tecnico della Regione Toscana e da allora si prodiga per lo sviluppo del Qwan Ki Do in regione.

 

 

Daniele afferma che nel Qwan Ki Do ha avuto modo di trovare bravissimi Istruttori, amici speciali, la sua compagna, ma soprattutto Daniele dichiara:

 

il Qwan Ki Do mi ha insegnato una cosa, che dal mio piccolissimo punto di vista penso sia fondamentale ed è ciò che rende prezioso questo Metodo: la capacità di non arrendersi mai, non solo in materassina ma specialmente nella propria esistenza e nella quotidianità di tutti i giorni.

 

Questo credo sia la pietra filosofale che tanto si ricerca nell’ambiente delle Discipline orientali cioè il fatto di riproporre nella vita ciò che si impara in palestra (Vo Duong), tentare di migliorarsi sempre per migliorare il mondo intorno a noi: ho due bimbe piccole e da quando sono diventato genitore l’insegnamento del Maestro che mi accompagna ogni giorno, e che sono sicuro non mi abbandonerà più, è questo:

 

“Il Qwan Ki Do non deve servire per creare un nemico più forte tra i nemici ma deve aiutare a formare Esseri Umani migliori ed utili agli altri ed alla società”

 

Considerato ciò, ringrazio il Maestro di questo ‘strumento’ che ci ha donato per cercare di migliorare il mondo intorno a noi, per noi stessi ma soprattutto per i nostri bambini; quindi spero di essere utile anche io in questo bellissimo progetto di vita, ovviamente nei limiti delle mie possibilità, perché, appunto, un famoso adagio recita: “ Il Mondo non lo abbiamo ricevuto in regalo dai nostri genitori ma in prestito dai nostri figli”. 

Phuong Long Italia

Unione Italiana Qwan Ki Do