Home » Cavalieri Scelti » Võ Sư Daniel Zurlo 3° Dang

Võ Sư Daniel Zurlo 3° Dang

Võ Sư Daniel Zurlo 3° Dang - Phuong Long Italia

CAVALIERE DELLA TIGRE

  

Responsabile Settore Co Vo Dao

Regione Trentino Alto Adige

 

 

Zurlo Daniel nasce a Dielsdorf in Svizzera il 06 Novembre del 1971 da genitori trentini emigrati per lavoro.  All’ età di 6 anni si trasferisce a Ronchi Valsugana in provincia di Trento, luogo d’origine della sua famiglia.


Abitando in un paese di montagna immerso nel verde le sue principali passioni erano quelle strettamente legate al territorio e fin da piccolo arrampicarsi su rocce scoscese, andare in bici su salite pendenti o dover percorrere 6km a piedi per raggiungere il campo da calcio del paese limitrofo, hanno rafforzato il suo carattere ed il fisico rendendolo forte e combattivo.


Da giovane amava molto lo sci alpino (sport praticato a livello agonistico nella categoria super G.) per il quale ha avuto grandi soddisfazioni sia a livello provinciale che regionale e fare trekking e ferrate sulle stupende vette delle Dolomiti erano e sono tutt’ora la sua passione.


Nel 1990 fa il militare nella caserma operativa di S. Candido con incarico fuciliere assaltatore trovandosi impegnato in guerra contro il dittatore Saddam Hussein.


Nel 1993 con esplicita richiesta del Su Truong M° Roberto Vismara, gli viene affidato l’incarico di allenare allievi fino a 4°cap nei corsi cinture nere organizzati in regione.


Nel 1996 crea l’azienda ZURLOIMPIANTI SNC ditta che gestisce attualmente con serietà e costanza.


Nel 1997 incominciò una emozionante avventura come capitano del “ Dragon Boat” sul lago di Caldonazzo, canoa a 20 posti di origini orientali il cui nome proviene dalla sua caratteristica testa di drago posta sulla punta dell'imbarcazione e che lo ha visto pagaiare su diversi laghi e fiumi d’Italia.


Daniel conosce il Qwan Ki Do nel 1983 grazie alla sorella che al tempo lo praticava e fin da subito ne rimase colpito per l’acrobatica, la serietà, l’efficacia delle tecniche e l’armonia delle movenze ma mai avrebbe creduto che da appena cintura bianca adolescente del centro di Borgo Valsugana, al tempo diretto dal Huan Su Livio Peruzzo nell’ormai lontano 1989, quella meravigliosa arte sarebbe stata la sua più grande passione che lo avrebbe accompagnato per tutta la vita.


Nel 1999, con grande orgoglio, da allievo amante del combattimento comincia la sua carriera di istruttore Qwan Ki Do al Centro He Phai di Levico Terme, località del Trentino molto nota per le sue acque terapeutiche.


Da subito si prodigò ad organizzare stage, eventi, competizioni a carattere regionale e Nazionale e corsi di difesa personale, il quale ricavato è sempre devoluto in beneficienza al centro antiviolenza della regione Trentino, e non perse occasione per aiutare la comunità ogni qual volta ce ne fosse stata la possibilità.


Per Daniel essere istruttore e allievo di Qwan Ki Do non era e non è solo una passione, ma una missione, quella di far conoscere a più persone possibili la ricchezza di valori e di principi che questa meravigliosa arte possiede.


Finalmente, con non pochi sacrifici, la gente incominciò a guardare e giudicare l’arte marziale Qwan Ki Do non più come “quei che insegna a dar botte” ma un’associazione benevole con sani principi, aiuto concreto per la crescita dei ragazzi e che insegna a difendersi in caso di necessità.


Veder crescere i propri allievi fino al grado di cintura nera per Daniel significa aver raggiunto un traguardo, quello di esser riuscito a trasmettere la sua passione, aver fatto assaporare nel migliore dei modi la vera essenza dell’arte, quell’equilibrio che nella vita serve per non smarrirsi strada facendo.


Nel 2003 conosce Marica Sammartano, una praticante di Qwan Ki Do che da quel momento diventerà sua compagna di vita, allieva che lo aiuterà a seguire i corsi Qwan Ki Do bambini e con la quale avrà due figlie meravigliose Kristal ed Evelyn.


Daniel, vista la sua affinità alle armi tradizionali (già cintura nera di Ma Dao e Bong), nel 2005 riceve, dalla Direzione Tecnica Nazionale, la carica di responsabile Co Vo Dao Trentino e da quel momento si prodiga a organizzare corsi a livello regionale specifici, atti a perfezionare tecniche imparate durante gli stage organizzati dall’Unione Italiana Qwan Ki Do e diretti dal Maestro Fondatore Pham Xuan Tong.


La curiosità e la voglia di arricchire il suo panorama marziale lo spingono a frequentare diversi corsi di altri stili come : Ju Jitzu, Tai Box, Kali filippino, Escrima e Wing Tsun (quest’ultimo approfondito nel 2011 durante lo svolgimento della tesi per il conseguimento del grado di 3° Dang di Qwan Ki Do).


A gennaio del 2012 consegue il grado di Vo SU 3° Dang e prosegue il suo cammino marziale sotto la guida del Su Truong M° Roberto Vismara del quale ha una profonda stima sia come uomo che come insegnante di questo meraviglioso metodo.


Daniel dice:


“Tutti gli stili sono efficaci, la differenza la fa il Maestro e l’allievo a seconda delle esperienze di vita e insegnamenti marziali che hanno avuto.
Mi ritengo fortunato ad essermi avvicinato e appassionato al Qwan Ki Do perché oltre ad essere una Arte Marziale Tradizionale completa ha, nel Maestro Fondatore Pham Xuan Tong, una persona ricca di conoscenze, di cultura e di esperienza, un Maestro che viene riconosciuto a livello mondiale come uno dei più grandi Esperti di Arti Marziali. Nel Qwan Ki Do ritrovo quei valori come, l’altruismo, la giustizia, la disciplina, la generosità, la difesa del più debole, l’amicizia, la costanza, l’ impegno, la coerenza, per i quali mi batto da sempre”.

Phuong Long Italia

Unione Italiana Qwan Ki Do