Home » Cavalieri Veterani » Minh Sư Gennaro Grancia 6° Dang

Minh Sư Gennaro Grancia 6° Dang

Minh Sư Gennaro Grancia 6° Dang - Phuong Long Italia

 

CAVALIERE DEL DRAGO

 

 Châu Quyen Long

 

Consigliere  Permanente Nazionale

 Responsabile Commissione Esami e Gradi

 

  

Gennaro Grancia, di origini Lucane, è nato a Stigliano (MT) il 27 giugno 1963 e nel 1973 si é trasferito a Milano.

    

Dal 1991 é felicemente sposato con Maria e risiede a San Giuliano Mil.se, grazie a questa unione sono arrivati Marco e Sara che hanno arricchito enormemente il presente e futuro della famiglia Grancia.

 

Gennaro ha iniziato la praticare del Qwan Ki Do nel 1981 al Ko Sen in via Richard per poi, dopo un anno, entrare nel Gruppo e trasferirsi al Centro Phuong Long Qwan Ky, all’epoca considerato il punto di riferimento per tutti gli Insegnanti.

 

Si rende conto ben presto di quanto la sorte gli é stata favorevole, rimane attratto sempre più dal grande carisma del Maestro Roberto Vismara (come tiene a precisare lui stesso: “mio primo ed unico Maestro”) e dal fascino che questa Arte esprimeva anche solo a guardarla.

  

Da lì a pochi anni decide di seguire completamente il suo Maestro e i principi del Qwan Ki Do facendo diventare parte integrante della sua persona i valori che la distinguono.

  

Nel 1985 inizia ad insegnare Qwan Ki Do arricchendo notevolmente le sue emozioni positive portando così ai massimi livelli la sua autostima. L’insegnamento gli ha permesso di capire a fondo l’importanza di poter dare qualcosa di valido agli altri; un suo pensiero:

 

“È incredibile descrivere l’emozione che si prova quando ci si rende conto che stiamo dando un contributo importante alla crescita personale di tante persone”.


Dopo alcuni anni di pratica assidua e grande passione per il confronto a coppie, viene selezionato nella nazionale C. Nere, era l’epoca della spedizione in Guadalupa 1986.

 

Questo percorso proseguì per oltre 10 anni, permettendogli di maturare una invidiabile esperienza sul quadrato di gara sia in tecnica che in combattimento.

  

Nel 1998 viene nominato Allenatore della Nazionale Gradi e C. Nere femminile dal Maestro Roberto Vismara; ha così il grande piacere di iniziare un percorso nel quale può riversare l’esperienza acquisita e condividere emozioni da mozzafiato con tutta la Squadra.

 

Da diversi anni si occupa di coordinare la Commissione Esami e Gradi a livello nazionale, cercando insieme agli altri Commissari e alla preziosa presenza del Sư Trưởng di studiare le strategie più adatte che permettano di mantenere e perfezionare il lavoro tecnico.

  

Dal 2002 ha avuto il grande onore di ricevere la carica di Consigliere Permanente Nazionale, diventando così uno dei più stretti collaboratori del Maestro Roberto Vismara. Questa qualifica lo ha inserito a tutti gli effetti nella Direzione Tecnica Nazionale e ha permesso a Gennaro di contribuire all'evoluzione tecnico-pedagogica-organizzativa dell’Unione Italiana Qwan Ki Do, ma anche di essere più vicino a tutti i Praticanti e gli Insegnanti, trovando insieme più soluzioni per progredire continuamente e costantemente nel miglioramento non solo della pratica ma anche come Rappresentanti di una straordinaria Arte Marziale.

  

Nel maggio 2011 in occasione del Trentennale dell'Unione Italiana supera l'esame per il 6° Dang  insieme al suo inseparabile fratello d’armi Marcello Perrieri; ottenendo così uno dei gradi più alti a livello internazionale e il secondo grado come importanza, dopo il Sư Trưởng Roberto Vismara, a livello nazionale. 


Oggi oltre a far parte della Direzione Tecnica Nazionale come Consigliere Permanente ricopre anche le cariche di:

 
Responsabile Commissione Esami e Gradi
Responsabile Tecnico Regione Piemonte
Allenatore Nazionale Femminile di Combattimento
 
 

Gennaro descrive questa Arte con poche ma chiare parole:

”Sono colmo di gratitudine verso il Qwan Ki Do, questa incredibile Arte Marziale altro non ha fatto che arricchirmi giorno dopo giorno con valori sempre più belli e chiari. Nonostante gli anni passano, l’entusiasmo di continuare a darsi degli obbiettivi e di migliorare continuamente la crescita personale e dell’Unione è al massimo. Se sentiamo una simile spinta dentro di noi , vuol dire che non c’è posto per dubbi e perplessità. L’unica via certa da percorrere è l’ AZIONE”.

 

Phuong Long Italia

Unione Italiana Qwan Ki Do