Home » Maestri dei Cavalieri » Maestro Roberto Vismara 8° Dang

Maestro Roberto Vismara 8° Dang

Maestro Roberto Vismara 8° Dang - Phuong Long Italia

 NOBILE CAVALIERE DEL DRAGO E DELLA FENICE

 

CHÂU Hiệp Long

 
 
PROFILO DEL MAESTRO ROBERTO VISMARA


Fervente sportivo negli anni ‘70, studente ISEF di Milano, appassionato di storia dell’antica Roma e di storia Medioevale, il giovane Roberto si interessa di tutti gli sport (ginnastica artistica, atletica, hockey, pallacanestro, pallavolo.), ma è stato sempre attirato dalle arti marziale, provando grande ammirazione per la cultura asiatica.

Una grande parte delle sue ricerche sono orientate verso la Cina, la Corea, il Viet Nam ed il Tibet; nel 1970 inizia la pratica delle arti marziali, prima Judo con il Maestro giapponese 8° dan Tadashi Koike e poi Tae Kwon Do con il Maestro vietnamita 2° dan Tran Ngoc Dinh. 

 La voglia di avvicinarsi alle fonti delle sue ricerche lo spinge a frequentare gli studenti vietnamiti di Milano e nel 1975 inizia la pratica delle arti marziali vietnamite, fondando con il Maestro Tran Ngoc Dinh - primo responsabile italiano del Viet Vo Dao scuola Quan Ky - l’associazione Viet Vo Dao Quan Ky Lombardia.

 Nel 1976 viene in contatto con il giovane Maestro Vietnamita di fama internazionale Pham Xuan Tong ed è subito attirato da questo personaggio eccezionale, divenendone allievo. Venuto a sapere di un grande raduno di metodi di arti marziali vietnamite a Limoges in Francia, non esita e vi si avventura: era il 1978.

 É su questo cammino che scopre la Via.

 Il destino fa in modo che si leghi indissolubilmente al Maestro Pham Xuan Tong, già Direttore Tecnico Internazionale di tutto il movimento vietnamita in Europa e nel Mondo, e che durante il raduno di Limoges espone, organizza e dirige insieme ai suoi confratelli l’avvenimento.

 Unico italiano accettato nelle riunioni dei Maestri vietnamiti, per la sua grande capacità organizzativa e per la fiducia che tutti gli dimostrano, Roberto Vismara diventa un elemento di spicco nel loro quadro organizzativo, soprattutto all’interno della Scuola Quan Ky del Maestro Pham Xuan Tong.

 Dopo dure prove affrontate con ineluttabile perseveranza nel corso di diversi anni, Roberto Vismara ottiene infine la ricompensa: viene accettato nel circolo degli allievi più vicini al Maestro e in breve tempo ne diviene il primo discepolo conseguendo il grado di 1° Dang nel 1979.

 Nel 1981 il Maestro Pham Xuan Tong dà vita al metodo Qwan Ki Do.

Roberto Vismara si propone di organizzare la divulgazione tecnica della nuova arte marziale su tutto il territorio nazionale Italiano: nasce così l’Unione Italiana Qwan Ki Do.

 La struttura si espande grazie al suo impegno e alla sua visione organizzativa, con il valido sostegno degli amici e degli allievi che ha lui stesso formato con pari determinazione, ottenendo insieme successi a quei tempi incredibili per un’organizzazione guidata da un italiano.

 Nello stesso anno, 1981, fonda insieme con il Maestro Tong la World Union of Qwan Ki Do in Italia a Milano. Si tratta di un compito impegnativo e difficile, una nuova prova che deve superare senza fallire. É con entusiasmo che adempie a questo gravoso compito dedicandovisi in modo totale: il successo e l’attesa ricompensa consistono nella considerevole espansione del Qwan Ki Do nel mondo negli anni ‘80.

 Nel 1991, su incarico della World Union of Qwan Ki Do, con un gruppo di allievi si avventura in Viet Nam per conoscere il Paese d’origine del suo Maestro e toccare in prima persona la realtà dell’Arte Marziale Vietnamita; là conosce il condiscepolo del Maestro Tong, il Maestro Pham Minh Kinh, e prende contatti importanti con altri Esperti in preparazione del viaggio del suo Maestro in Viet Nam.

 Nel 1993 fonda l'Associazione Sportiva Dilettantistica Phuong Long Italia che raccoglie gli allievi a lui più leali. L'Associazione si pone l'obiettivo di formare praticanti e istruttori di alto livello tecnico, pedagogico e morale, dediti con altruismo allo sviluppo e alla divulgazione dell'Arte.

 La struttura, collegata direttamente con il Centro Internazionale Quan Ky di Tolone del Maestro Pham Xuan Tong, diventa centro nevralgico della ricerca e dell'evoluzione della tecnica e della formazione degli insegnanti dell'Unione Italiana Qwan Ki Do, coordinandone tutte le attività tecnico-pedagogiche. Tra gli allievi che usciranno da questa Scuola, grazie alla professionalità e alla preparazione umana e tecnica conseguita, si troveranno anche i futuri dirigenti dell'Unione Italiana Qwan Ki Do.

 Nel 1994 il Maestro Roberto Vismara organizza a Milano, presso la struttura del Palalido, il primo Campionato del Mondo di Qwan Ki Do, ottenendo un grande successo sia di pubblico che di immagine grazie all'impeccabile organizzazione e alle dimostrazioni spettacolari del Maestro Pham Xuan Tong e della Squadra Dimostrativa Italiana.

 Nel 1998, prima del secondo campionato del mondo di Qwan Ki Do in Costa d’Avorio, supera con successo l’esame per Cintura Nera 6° Dang ed è tra i più graduati del Metodo a livello mondiale.

 Nell’ aprile 2005, a Bucarest in Romania, a fianco del Maestro Pham Xuan Tong e dell’amico di sempre G. S. Bertoletti, riceve dalle mani del Presidente del Comitato Olimpico della Romania, la distinzione di “Eccellenza” a ricompensa di più di 30 anni al servizio delle arti marziali.

 Nel 2007 alla fine del 4° Campionato del Mondo svoltosi a Bucarest viene onorato del grado di 7° Dang; nel 2008, durante la manifestazione organizzata dalla rivista online "ilguerriero.it" per la consegna degli Oscar delle Arti Marziali, riceve il premio alla carriera e la designazione a “Maestro dell'Anno”, attribuitogli per la pratica e la diffusione del Qwan Ki Do.

 Nel 2009 il Maestro Fondatore Pham Xuan Tong e il Consiglio degli Anziani nominano ufficialmente il Maestro Roberto Vismara rappresentante ufficiale del Maestro Pham Xuan Tong e del Founder Office riceve, con una cerimonia pubblica e la consegna della cintura, l’investitura a Sư Trưởng, “garante del metodo Qwan Ki Do”.

 Nel 2010 è uno dei fondatori dell'Associazione "La Compagnia del Drago e della Fenice" con la quale si propone di presentare una fedele ricostruzione della vita civile e militare del periodo medioevale della storia cinese e vietnamita. Su questa falsariga, nel 2011, alla rocca di Soncino, organizza una grande ricostruzione storica con più di 1500 praticanti in costumi medioevali cinesi-vietnamiti.

 È in quegli anni che, mentre raccoglie i grandi frutti della sua straordinaria collaborazione con il Maestro Pham Xuan Tong, si inizia a delineare in maniera crescente la necessità di riformare alcuni importanti aspetti organizzativi del Qwan Ki Do Internazionale ed i processi decisionali dell’organizzazione, che necessitano sempre di più di partecipazione e condivisione collettiva degli obiettivi da raggiungere. Il Maestro Roberto Vismara non esita a farsi portavoce di queste istanze di cambiamento con il Maestro Pham Xuan Tong ed il resto del gruppo dirigente.

 Nel 2014 il Maestro Roberto Vismara partecipa alla trasformazione dell’Associazione World Union of Qwan Ki Do in Federazione riconosciuta con il nome di INTERNATIONAL QWAN KI DO FEDERATION And Associated Disciplines, che verrà poi registrata ufficialmente in Svizzera nel gennaio 2015; nella stessa occasione viene nominato dal Maestro Pham Xuan Tong Responsabile della International Technical Council, l’organo tecnico supremo all’interno della nuova nata Federazione.

 Un altro successo della sua opera instancabile è l’ingresso della IQKDF nella TAFISA.

 Nel giungo 2016 consegue il grado di 8° Dang.

 È in questo periodo che, grazie al suo impegno, l’Accademia che è all’interno dell’Associazione Culturale Phuong Long Italia viene riconosciuta a livello europeo. Il metodo di insegnamento del Maestro Roberto Vismara, divulgato attraverso l’Unione Italiana Qwan Ki Do, ottiene la certificazione di qualità e l’Accademia viene certificata come Accademia Europea - Educational Training Center. Il Maestro Roberto Vismara ottiene nel 2019 la qualifica di Head Master con il Titolo di “Hon. International Coach - 8° level of EQF” (EQF: Quadro Europeo della Qualifiche).

 L’anno 2015 e 2016 testimoniano purtroppo l’emergere di marcate divisioni all’interno del gruppo dirigente del Qwan Ki Do Internazionale, che risultano dal mancato riconoscimento delle istanze riformatrici che avevano iniziato già a manifestarsi nel 2010.

 Il gruppo riformatore, guidato dal Maestro Roberto Vismara, compie rinnovati tentativi di cambiamento per affrontare alcuni temi diventati ormai prioritari per la sopravvivenza dell’arte marziale: il crescente accentramento burocratico dei poteri decisionali nelle mani di un gruppo ristretto di persone, la persistente repressione e asfissia del dialogo interno, il totale accentramento della conoscenza marziale e delle responsabilità gestionali ad essa connessa nelle mani di pochissimi, il progressivo venire meno di una visione di genuina trasmissione e di crescita, l’insufficiente investimento delle risorse finanziarie prodotte da quote ed eventi nella formazione e nel sostegno alla crescita delle realtà locali.

 Tali tentativi di riforma vengono sempre e comunque condotti nel rispetto della disciplina e nella più grande discrezione, restando fedeli ai principi di unità della scuola e di rispetto della gerarchia interna.

 Tra il 2017 ed il 2020, in risposta alle sostanziali richieste di cambiamento, la dirigenza della IQKDF replica con l’emarginazione graduale dei dissidenti portatori di istanze riformatrici e la loro rimozione da incarichi di responsabilità.

 È così nella primavera del 2020 che un gruppo di responsabili internazionali sotto la guida del Maestro Roberto Vismara, preso atto dell’inutilità delle loro istanze di riforma, decide di abbandonare le speranze di cambiamento dall’interno e prende la sofferta e drammatica decisione di separarsi dalla IQKDF e dal suo gruppo dirigente e rifondare la WORLD UNION OF QWAN KI DO AND SINO-VIETNAMESE MARTIAL ARTS.

È su queste premesse di fedeltà alla visione dell’arte marziale intesa come una via completa per lo sviluppo dell’uomo e di tutti i membri della comunità umana che il Maestro Roberto Vismara ha fondato la sua pratica assidua e la sua leale e ferrea collaborazione con il Maestro Pham Xuan Tong nel corso di 45 anni.

È sempre per fedeltà a questa visione che il Maestro Roberto Vismara diviene promotore nel 2020 della rifondazione della World Union of Qwan Ki Do and Sino-Vietnamese Martial Arts.

 
 I suoi più stretti collaboratori riconoscendo le sue doti umane, organizzative e tecniche lo rappresentano con una frase di Buddha:
 

Riflessivo fra gli irriflessivi

ben desto tra coloro che dormono

l’uomo saggio procede al pari di un cavallo da corsa,

staccando gli altri come fossero brocchi

                                                                           Buddha

 
Phuong Long Italia

Unione Italiana Qwan Ki Do